9474652420519448 01688101952603718437

sabato 8 ottobre 2011

GLI ARISTOGATTI (The Aristocats) - Walt Disney



GLI ARISTOGATTI -  Walt Disney

Titolo originale - The Aristocats

Paese - Stati Uniti

Anno - 1970

Durata - 76 minuti

Colore - Colore

Audio - Conoro

Genere - Animazione

Regia - Wolfgang Reitherman

Soggetto - Tom McGowan, Tom Rowe (libro)
    
Sceneggiatura - Larry Clemmons, Vance Gerry, Ken Anderson, 
Frank Thomas, Eric Cleworth, Julius Svendsen, Ralph Wright

Produttore - Winston Hibler, Wolfgang Reitherman

Casa di produzione - Walt Disney Productions

Distribuzione (Italia) - Buena Vista Distribution

Character design - Ken Anderson

Animatori - Milt Kahl, Ollie Johnston, Frank Thomas, John Lounsbery, 
Hal King, Eric Larson, Eric Cleworth, Julius Svendsen, Fred Hellmich, 
Walt Stanchfield, Dave Michener, Dan MacManus, Dick Lucas

Montaggio - Tom Acosta

Musiche - George Bruns, Georges Bizet

Tema musicale - Richard M. Sherman, Robert B. Sherman, 
Terry Gilkyson, Floyd Huddleston, Al Rinker

PERSONAGGI

Romeo
Duchessa
Bizet
Matisse
Minou
Edgar
Madame Adelaide
Groviera
Scat-Cat
Avvocato Georges Hautcourt
Frou Frou
Napoleone
Lafayette
Miss Adelina Bla Bla
Miss Guendalina Bla Bla
Gatto italiano



   
Una vecchia attrice parigina mette nel suo testamento come unici eredi, i suoi animali domestici, la gatta Duchessa e i suoi tre cuccioli. Questo scatenerà la gelosia del suo domestico che cercherà in tutti i modi di fare fuori i quattro gatti.

VEDI TRAMA COMPLETA - Clicca QUI

“Gli aristogatti” (1970) è il primo film realizzato dopo la morte di Walt Disney, ma la differenza non si avverte quasi. Il soggetto risulta dalla contaminazione di “Lilli e il vagabondo” (la storia d'amore tra il vagabondo e la gentildonna, trasferita nel mondo dei felini, con l'aggiunta di due cuccioli, figli di primo letto della gatta aristocratica) e de “La carica dei 101” (la nota sensazionale dei rapimenti: qui un maggiordomo fa sparire i gatti per questioni di eredità). Lo stile ricorda anche “La spada nella roccia” (esseri umani in caricatura e animali abbastanza leziosi e rotondetti; inesattezze di gusto pop come l'orchestrina jazz nella Parigi fine Ottocento). La cosa più spiacevole è quel vezzo di ostentare ironia e degnazione in certi momenti e di scordarsene poi completamente in certi altri, riversando fiumi di melassa.
    

    
Alcune note

Romeo, il gatto randagio di cui s'innamora Duchessa, nella versione americana non è romano, ma irlandese (rosso come tutti i celtici) e si chiama Tomas O'Malley. 

La sigla iniziale del cartoon, lasciata in francese anche nelle versioni americane, italiane e in quelle del resto del mondo, fu cantata dal mitico Maurice Chevalier.

Scatcat Jazz (l'amico di Romeo) è doppiato da Scatman Crothers, il grande interprete nero di SHINING di Stanley Kubrick!

Duchessa è un Angora Turco (non persiano).
  








    


   DISEGNI DA COLORARE DE GLI ARISTOGATTI   





























____________________________________________________________________

Nessun commento: